31.3 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024
HomeCIVITAVECCHIAGruppo M5S: “Il sindaco spieghi la riunione Zacchei-Attig con le dipendenti di...

Gruppo M5S: “Il sindaco spieghi la riunione Zacchei-Attig con le dipendenti di CSP”

Date:

Quanto riportato sulla stampa nei giorni scorsi, in merito ad una riunione organizzata presso la sede istituzionale del comune dall’assessore Zacchei e dalla consigliera/sindacalista Attig, riteniamo debba essere attenzionato in maniera approfondita. É poco chiaro, infatti, come sia possibile che un assessore e una consigliera comunale organizzino una riunione con i dipendenti di un’altra azienda, quale è di fatto CSP, senza la presenza almeno della dirigenza di CSP e del comune.

Inoltre sembra che l’oggetto della riunione fosse una questione puramente gestionale, cioè l’ applicativo per le timbrature e la gestione delle firme elettroniche, che a quanto ci risulta è stato accettato positivamente dal personale del servizio di Oepac (ex Aec), che è sempre stato un fiore all’occhiello della nostra partecipata. Com’è noto la politica non dovrebbe entrare nelle questioni gestionali, che sono competenza autonoma dei dirigenti. Di questo chiederemo spiegazioni al sindaco, in qualità di socio unico di CSP, tramite un’interrogazione urgente a risposta immediata.

Ci auguriamo che le risposte arrivino, altrimenti passerà il messaggio che un assessore e una consigliera possano andare a ruota libera. La casa comunale non è certo il luogo dove farsi propaganda elettorale, come specificato da Tedesco allo scorso consiglio comunale. Ma forse quando prova a lanciare accuse contro il nostro candidato sindaco D’ Antò dovrebbe prima guardare in casa propria. Alla dipendente di Csp rea di aver semplicemente svolto il suo lavoro per il quale viene pagata dalla collettività e per questo allontanata in malo modo dall’aula Calamatta durante la presunta riunione non regolare sentiamo di esprimere tutta la nostra solidarietà.

Condividi

Articoli Correlati

Premio Campiello a Civitavecchia,Unindustria, Dionisi: la cultura traino di crescita per il territorio

In platea saranno presenti oltre 300 invitati, rappresentanti del mondo dell’industria, della cultura e delle istituzioni, oltre a tanti appassionati di letteratura, che hanno voluto partecipare a questo straordinario evento

Italia Viva del Lazio aderisce alla manifestazione contro lo sfruttamento e il caporalato dei lavoratori in agricoltura

Italia Viva del Lazio aderisce e parteciperà alla grande manifestazione di piazza contro lo sfruttamento e il caporalato dei lavoratori in agricoltura, dopo la drammatica vicenda della morte di Satnam Singh, che si terrà oggi alle 17 a Latina in Piazza della Libertà

Forno in fiamme all’interno di una abitazione

I Vigili del Fuoco di Civitavecchia alle 12 sono intervenuti in via Vincenzo Cardarelli, per un incendio di un forno all’interno della cucina di una casa. All’arrivo sul posto fumo molto denso

Massimiliano Grasso: “Via Fontanatetta, luogo simbolo di Civitavecchia, verrà intitolata a San Giovanni Paolo II”

San Giovanni Paolo II è stato il papa della gente. Una personalità speciale a cui Civitavecchia è molto legata, vista anche la recente inaugurazione della statua a lui dedicata in ricordo della visita pastorale compiuta il 19 marzo 1987

25 Giugno: interruzione flusso idrico per lavori acea

Acea Ato2 comunica che, al fine di consentire la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria, volti a migliorare l’efficienza del servizio, martedì 25 giugno 2024 sarà necessario effettuare una sospensione del flusso idrico in alcune zone
spot_imgspot_img

Quanto riportato sulla stampa nei giorni scorsi, in merito ad una riunione organizzata presso la sede istituzionale del comune dall’assessore Zacchei e dalla consigliera/sindacalista Attig, riteniamo debba essere attenzionato in maniera approfondita. É poco chiaro, infatti, come sia possibile che un assessore e una consigliera comunale organizzino una riunione con i dipendenti di un’altra azienda, quale è di fatto CSP, senza la presenza almeno della dirigenza di CSP e del comune.

Inoltre sembra che l’oggetto della riunione fosse una questione puramente gestionale, cioè l’ applicativo per le timbrature e la gestione delle firme elettroniche, che a quanto ci risulta è stato accettato positivamente dal personale del servizio di Oepac (ex Aec), che è sempre stato un fiore all’occhiello della nostra partecipata. Com’è noto la politica non dovrebbe entrare nelle questioni gestionali, che sono competenza autonoma dei dirigenti. Di questo chiederemo spiegazioni al sindaco, in qualità di socio unico di CSP, tramite un’interrogazione urgente a risposta immediata.

Ci auguriamo che le risposte arrivino, altrimenti passerà il messaggio che un assessore e una consigliera possano andare a ruota libera. La casa comunale non è certo il luogo dove farsi propaganda elettorale, come specificato da Tedesco allo scorso consiglio comunale. Ma forse quando prova a lanciare accuse contro il nostro candidato sindaco D’ Antò dovrebbe prima guardare in casa propria. Alla dipendente di Csp rea di aver semplicemente svolto il suo lavoro per il quale viene pagata dalla collettività e per questo allontanata in malo modo dall’aula Calamatta durante la presunta riunione non regolare sentiamo di esprimere tutta la nostra solidarietà.

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui