23.3 C
Rome
martedì, Luglio 23, 2024
HomePORTCONNECTLa guardia costiera di Civitavecchia coordina l’esercitazione in porto “Pollex 2024”

La guardia costiera di Civitavecchia coordina l’esercitazione in porto “Pollex 2024”

Date:

Si è svolta questa mattina l’esercitazione denominata POLLEX 2024, una complessa attività addestrativa di soccorso, antinquinamento e antincendio, che ha visto la partecipazione di tutti i Comandi ed Enti che, a vario titolo, verrebbero coinvolti in occasione di un simile evento reale, tra i quali il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, i Vigili del Fuoco, l’Ares 118, la Guardia di Finanza, i servizi tecnico nautici che operano nel porto di Civitavecchia (Rimorchiatori Laziali, Corporazione dei Piloti, Gruppo Ormeggiatori del Porto).

La Direzione Marittima di Civitavecchia – 3° M.R.S.C. ha coordinato tutte le operazioni in seguito allo sversamento simulato di idrocarburi, a causa di un malfunzionamento di una valvola, della Torre petrolifera “S. Fermina” della Società Petroli Investimenti S.p.A.

L’incidente simulato, oltre a causare un importante inquinamento nelle acque prossime alla piattaforma, provocava un incendio, che costringeva due tecnici alanciarsi in mare per salvarsi dalle fiamme.

Venivano attuate, quindi, le operazioni di ricerca e soccorso dei due tecnici in mare, successivamenterecuperati da un mezzo navale della Guardia Costierasopraggiunto ed affidati alle cure del personale medico del 118, preventivamente allertato.

Terminate le operazioni di recupero dei malcapitati, si dava corso alla successiva fase antincendio, che  coinvolgeva il locale Distaccamento dei VV.F. di Civitavecchia, il Rimorchiatore portuale Sea Rock, con capacita “fire-fighting”, oltre ai mezzi nautici della Capitaneria di porto e del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Civitavecchia, intenti questi ultimi ad interdire lo specchio acqueo interessato durante tutto il corso delle delicate operazioni. La fase antincendio si concludeva con l’intervento sulla piattaforma di un team dei VV.F., ivi condotto con l’impiego della motobarca del locale Gruppo Ormeggiatori, equipaggiato con tutta la necessaria dotazione antincendio e dotato di autorespiratori.

Veniva poi dato seguito alla terza ed ultima fase dell’esercitazione, relativa al contenimento dell’inquinamento prodotto ed al recupero del prodotto sversato in mare. A seguito di richiesta di intervento al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, la MN IEVOLI SHUTTLE della Soc. Castalia, con specifiche capacita antinquinamento, veniva impiegata per il contenimento e il successivo recupero del prodotto inquinante accidentalmente sversato in mare.

L’evento esercitativo ha permesso di testare una macchina dei soccorsi oggettivamente articolata e complessaverificando l’affidabilità dei canali di comunicazione, la prontezza e la rapidità di intervento in occasione di un evento emergenziale come quello appena simulato – sottolinea il Capitano di Vascello Michele CASTALDO, Direttore Marittimo del Lazio  e noi abbiamo il dovere di farci trovare pronti garantendo il coordinamento delle migliori professionalità e risorse possibili per gestire in modo ottimale la situazione.

Esprimo il mio vivo compiacimento a tutti i rappresentanti di Autorità, Enti e Società che, a vario titolo, hanno contribuito alla realizzazione dell’esercitazione Pollex2024 consentendo di testare le capacità di risposta all’emergenza a tutela della vita umana in mare e dell’ambiente.

Condividi

Articoli Correlati

Processione Mariana a Mare: Un Viaggio di Fede dalla Costa di Fiumicino a Montalto di Castro

Sabato 27 luglio si terrà un evento straordinario per celebrare l’Anno Mariano della diocesi di Porto-Santa Rufina in collaborazione con la diocesi sorella di Civitavecchia-Tarquinia. Una processione mariana a mare partirà da Fiumicino e risalirà la costa fino a Montalto di Castro, toccando vari punti di interesse lungo il percorso

D’Antò: “Denuncia dell’Associazione Amici del Mercato comprensibile ma la causa è stata risolta da questa amministrazione”

In merito alla denuncia riportata dagli organi di stampa da parte dell'associazione "Amici del Mercato", l'Amministrazione Comunale desidera fornire alcuni chiarimenti: la denuncia riguarda il ritardo nella sottoscrizione dei contratti relativi ai box affidati tramite una procedura pubblica. Questa situazione è stata portata all'attenzione dell'Amministrazione

Incontro di una Delegazione DEMOS con il Sindaco Marco Piendibene

Ieri una Delegazione del gruppo DEMOS di Civitavecchia accompagnata dal segretario nazionale Paolo Ciani e da Fabio Gui ( Direzione Nazionale ) è stata ricevuta dal Sindaco Marco Piendibene . Durante l’incontro il Sindaco ha ribadito l’importanza del contributo di DEMOS che , attraverso il suo programma

MSC Crociere ha pensato ad escursioni esclusive solo per gli ospiti dell’MSC Yacht Club

MSC Crociere, per la prima volta, ha pensato di offrire agli ospiti dell’MSC Yacht Club una selezione di escursioni esclusive, per impreziosire ancora di più l’esperienza del viaggio

Creati per amare: un campo scuola interdiocesano per esplorare l’affettività come dono di Dio

Si è concluso ieri a Caprarola il campo scuola interdiocesano organizzato dall’Azione Cattolica delle diocesi di Civitavecchia-Tarquinia e di Porto-Santa Rufina. Il tema di quest’anno, «Creati per amare», ha offerto ai ragazzi un’opportunità preziosa per riflettere sull’affettività come dimensione
spot_imgspot_img

Si è svolta questa mattina l’esercitazione denominata POLLEX 2024, una complessa attività addestrativa di soccorso, antinquinamento e antincendio, che ha visto la partecipazione di tutti i Comandi ed Enti che, a vario titolo, verrebbero coinvolti in occasione di un simile evento reale, tra i quali il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, i Vigili del Fuoco, l’Ares 118, la Guardia di Finanza, i servizi tecnico nautici che operano nel porto di Civitavecchia (Rimorchiatori Laziali, Corporazione dei Piloti, Gruppo Ormeggiatori del Porto).

La Direzione Marittima di Civitavecchia – 3° M.R.S.C. ha coordinato tutte le operazioni in seguito allo sversamento simulato di idrocarburi, a causa di un malfunzionamento di una valvola, della Torre petrolifera “S. Fermina” della Società Petroli Investimenti S.p.A.

L’incidente simulato, oltre a causare un importante inquinamento nelle acque prossime alla piattaforma, provocava un incendio, che costringeva due tecnici alanciarsi in mare per salvarsi dalle fiamme.

Venivano attuate, quindi, le operazioni di ricerca e soccorso dei due tecnici in mare, successivamenterecuperati da un mezzo navale della Guardia Costierasopraggiunto ed affidati alle cure del personale medico del 118, preventivamente allertato.

Terminate le operazioni di recupero dei malcapitati, si dava corso alla successiva fase antincendio, che  coinvolgeva il locale Distaccamento dei VV.F. di Civitavecchia, il Rimorchiatore portuale Sea Rock, con capacita “fire-fighting”, oltre ai mezzi nautici della Capitaneria di porto e del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Civitavecchia, intenti questi ultimi ad interdire lo specchio acqueo interessato durante tutto il corso delle delicate operazioni. La fase antincendio si concludeva con l’intervento sulla piattaforma di un team dei VV.F., ivi condotto con l’impiego della motobarca del locale Gruppo Ormeggiatori, equipaggiato con tutta la necessaria dotazione antincendio e dotato di autorespiratori.

Veniva poi dato seguito alla terza ed ultima fase dell’esercitazione, relativa al contenimento dell’inquinamento prodotto ed al recupero del prodotto sversato in mare. A seguito di richiesta di intervento al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, la MN IEVOLI SHUTTLE della Soc. Castalia, con specifiche capacita antinquinamento, veniva impiegata per il contenimento e il successivo recupero del prodotto inquinante accidentalmente sversato in mare.

L’evento esercitativo ha permesso di testare una macchina dei soccorsi oggettivamente articolata e complessaverificando l’affidabilità dei canali di comunicazione, la prontezza e la rapidità di intervento in occasione di un evento emergenziale come quello appena simulato – sottolinea il Capitano di Vascello Michele CASTALDO, Direttore Marittimo del Lazio  e noi abbiamo il dovere di farci trovare pronti garantendo il coordinamento delle migliori professionalità e risorse possibili per gestire in modo ottimale la situazione.

Esprimo il mio vivo compiacimento a tutti i rappresentanti di Autorità, Enti e Società che, a vario titolo, hanno contribuito alla realizzazione dell’esercitazione Pollex2024 consentendo di testare le capacità di risposta all’emergenza a tutela della vita umana in mare e dell’ambiente.

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui