22.4 C
Rome
martedì, Luglio 23, 2024
HomeSANTA MARINELLAAl Castello di Santa Severa teatro itinerante con ingresso gratuito è sold...

Al Castello di Santa Severa teatro itinerante con ingresso gratuito è sold out

Date:

Il prossimo fine settimana appuntamento da non perdere con il teatro al castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio, gestito dalla società in house LAZIOcrea d’intesa con Mic e Comune di Santa Marinella. Due giorni per rivivere le emozioni e le passioni con le piecé più  classiche delle tragedie di William Shakespeare con la messa in scena della Compagnia Controtempo Theatre. Entrambe le rappresentazioni sono ad ingresso gratuito con prenotazione su eventbrite ma sono sold out.

Il 15 giugno, alle ore 18.00  rappresentazione di Romeo e Giulietta  con postazioni itineranti dove il pubblico viene guidato alla scoperta della messa in scena della celebre tragedia di Shakespeare. L’immortale capolavoro è una delle più grandi e sofferte storie d’amore della letteratura di tutti i tempi. Romeo e Giulietta sono i sentimenti uccisi dai compromessi sociali, il rimpianto per la purezza che il diventare adulti ci ha fatto dimenticare, l’amore che nessuno è riuscito a vivere. Essi incarnano un mito, quello della tragedia del dolore innocente con le implicazioni ideologiche che comporta. E incarnano e continueranno ad incarnare il mito dell’unione tra Amore e Morte. Il pubblico ha la sensazione di immergersi nel percorso dei due innamorati ritrovandosi in un vortice di emozioni da vivere con passione e verità. Le scene, l’interpretazione, i luoghi scelti, gli effetti, le musiche rendono intenso lo spettacolo che si svolge a stretto contatto con le spettatrici e gli spettatori che non hanno sedute ma si spostano nei vari angoli del sito scelto per la rappresentazione sentendosi così parte integrante dell’opera.

Il 16 giugno, sempre alle ore 18.00 rappresentazione di Amleto messo in scena in formula itinerante. Tra le opere di Shakespeare la tragedia di Amleto è la più affascinante e misteriosa, complessa e problematica. E’ il tormento del dubbio che spinge il protagonista a rifugiarsi nella riflessione per sfuggire ad una realtà che lo disgusta. La vicenda è assai nota: Amleto viene a sapere dell’omicidio commesso dallo zio Claudio ai danni del padre tramite l’apparizione di uno spettro, quello del fantasma di Amleto padre e re. Amleto sa che potrebbe trattarsi di un semplice sogno, di una rivelazione di uno spettro volto a far sembrare che le cose stiano “nel modo in cui dicono di stare”. Una verità che non esclude la possibilità che si tratti di una semplice e misera menzogna. Perciò il dolore del protagonista si divide tra “quel che mostra esteriormente” e “quel che egli sente interiormente”. Amleto appare trasformato e viene considerato folle. Qualcuno è convinto che sia l’amore per Ofelia ad averlo fatto uscire di senno. Sta di fatto che la malinconia di Amleto corrisponde ad una follia generata dal suo dubbio che lo chiude come in una prigione, la prigione della sua mente e della sua anima, fatta di celle, sotterranei e segrete.

Condividi

Articoli Correlati

D’Antò: “Denuncia dell’Associazione Amici del Mercato comprensibile ma la causa è stata risolta da questa amministrazione”

In merito alla denuncia riportata dagli organi di stampa da parte dell'associazione "Amici del Mercato", l'Amministrazione Comunale desidera fornire alcuni chiarimenti: la denuncia riguarda il ritardo nella sottoscrizione dei contratti relativi ai box affidati tramite una procedura pubblica. Questa situazione è stata portata all'attenzione dell'Amministrazione

Incontro di una Delegazione DEMOS con il Sindaco Marco Piendibene

Ieri una Delegazione del gruppo DEMOS di Civitavecchia accompagnata dal segretario nazionale Paolo Ciani e da Fabio Gui ( Direzione Nazionale ) è stata ricevuta dal Sindaco Marco Piendibene . Durante l’incontro il Sindaco ha ribadito l’importanza del contributo di DEMOS che , attraverso il suo programma

MSC Crociere ha pensato ad escursioni esclusive solo per gli ospiti dell’MSC Yacht Club

MSC Crociere, per la prima volta, ha pensato di offrire agli ospiti dell’MSC Yacht Club una selezione di escursioni esclusive, per impreziosire ancora di più l’esperienza del viaggio

Creati per amare: un campo scuola interdiocesano per esplorare l’affettività come dono di Dio

Si è concluso ieri a Caprarola il campo scuola interdiocesano organizzato dall’Azione Cattolica delle diocesi di Civitavecchia-Tarquinia e di Porto-Santa Rufina. Il tema di quest’anno, «Creati per amare», ha offerto ai ragazzi un’opportunità preziosa per riflettere sull’affettività come dimensione

Santa Severa si rinnova: Al Via un’Ampia Operazione di Pulizia Generale

Al via un’ampia operazione di pulizia generale che interesserà tutta la località. È quanto è stato deciso lunedì mattina durante un importante incontro convocato dal sindaco Pietro Tidei con i responsabili della Santa Marinella Servizi e Lucci della Gesam. Presenti anche l’ingegnere Giuseppe Di Bennardo
spot_imgspot_img

Il prossimo fine settimana appuntamento da non perdere con il teatro al castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio, gestito dalla società in house LAZIOcrea d’intesa con Mic e Comune di Santa Marinella. Due giorni per rivivere le emozioni e le passioni con le piecé più  classiche delle tragedie di William Shakespeare con la messa in scena della Compagnia Controtempo Theatre. Entrambe le rappresentazioni sono ad ingresso gratuito con prenotazione su eventbrite ma sono sold out.

Il 15 giugno, alle ore 18.00  rappresentazione di Romeo e Giulietta  con postazioni itineranti dove il pubblico viene guidato alla scoperta della messa in scena della celebre tragedia di Shakespeare. L’immortale capolavoro è una delle più grandi e sofferte storie d’amore della letteratura di tutti i tempi. Romeo e Giulietta sono i sentimenti uccisi dai compromessi sociali, il rimpianto per la purezza che il diventare adulti ci ha fatto dimenticare, l’amore che nessuno è riuscito a vivere. Essi incarnano un mito, quello della tragedia del dolore innocente con le implicazioni ideologiche che comporta. E incarnano e continueranno ad incarnare il mito dell’unione tra Amore e Morte. Il pubblico ha la sensazione di immergersi nel percorso dei due innamorati ritrovandosi in un vortice di emozioni da vivere con passione e verità. Le scene, l’interpretazione, i luoghi scelti, gli effetti, le musiche rendono intenso lo spettacolo che si svolge a stretto contatto con le spettatrici e gli spettatori che non hanno sedute ma si spostano nei vari angoli del sito scelto per la rappresentazione sentendosi così parte integrante dell’opera.

Il 16 giugno, sempre alle ore 18.00 rappresentazione di Amleto messo in scena in formula itinerante. Tra le opere di Shakespeare la tragedia di Amleto è la più affascinante e misteriosa, complessa e problematica. E’ il tormento del dubbio che spinge il protagonista a rifugiarsi nella riflessione per sfuggire ad una realtà che lo disgusta. La vicenda è assai nota: Amleto viene a sapere dell’omicidio commesso dallo zio Claudio ai danni del padre tramite l’apparizione di uno spettro, quello del fantasma di Amleto padre e re. Amleto sa che potrebbe trattarsi di un semplice sogno, di una rivelazione di uno spettro volto a far sembrare che le cose stiano “nel modo in cui dicono di stare”. Una verità che non esclude la possibilità che si tratti di una semplice e misera menzogna. Perciò il dolore del protagonista si divide tra “quel che mostra esteriormente” e “quel che egli sente interiormente”. Amleto appare trasformato e viene considerato folle. Qualcuno è convinto che sia l’amore per Ofelia ad averlo fatto uscire di senno. Sta di fatto che la malinconia di Amleto corrisponde ad una follia generata dal suo dubbio che lo chiude come in una prigione, la prigione della sua mente e della sua anima, fatta di celle, sotterranei e segrete.

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui