21.1 C
Rome
sabato, Giugno 15, 2024
HomePORTCONNECTI porti italiani a Berlino La promozione del sistema logistico e portuale...

I porti italiani a Berlino La promozione del sistema logistico e portuale nel settore orto-frutticolo

Date:

Fruit Logistica, la principale fiera internazionale dell’ortofrutta, si è svolta a Berlino la settimana scorsa in un clima di grande attenzione per il settore primario. I porti italiani si sono presentati all’interno di un padiglione Italia che è stato realizzato unitamente ad Agenzia ICE, al fine di lavorare in sinergia per lo sviluppo del comparto anche al fine di attrarre nuovi investimenti negli scali portuali del Paese. 

La manifestazione rappresenta il fulcro delle relazioni mondiali degli operatori del settore agroalimentare e di tutto l’indotto. Nell’edizione appena finita è stata data particolare attenzione sullo scenario economico da parte del sistema portuale italiano insieme a istituzioni, imprese e stakeholder. 

In un contesto generale di aumento dei costi di produzione, effetti tangibili del cambiamento climatico sulle coltivazioni, si aggiungono le incertezze derivanti dallo scenario mondiale con il protrarsi della guerra in Ucraina, la crisi del canale di Suez che ha un impatto consistente anche sulla movimentazione delle merci del settore ortofrutticolo.

Secondo i dati di Confagricoltura, il comparto dell’ortofrutta fresca, esclusi i trasformati industriali, vale oltre 16 miliardi di euro. L’export di tutto il comparto, comprensivo anche della filiera, nei primi dieci mesi del 2023 ha raggiunto quota 9,4 miliardi di euro (+ 11,5% rispetto all’anno precedente), confermandosi settore essenziali per il Paese. 

Grazie alla presenza dei porti italiani sono stati sottoscritti degliaccordi per garantire dei corridoi privilegiati per il flusso delle merci (import-export), in particolare con l’area del Nord Africa. 

“I porti italiani,” ha dichiarato il Presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri, “hanno un ruolo di primo piano per l’export e import di molti prodotti ortofrutticoli. La conferma del ruolo dei porti per la filiera è data dalle numerose attività svolte nel padiglione del sistema portuale italiano unitamente agli uffici per l’attrazione degli investimenti e l’internazionalizzazione di ICE, e dalle visite istituzionali importanti come la presenza del Ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, Francesco Lollobridiga e il Presidente di ICE, Matteo Zoppas, accompagnati dal Direttore Generale ICE, Lorenzo Galanti e dal Direttore della sede di Berlino di ICE, Ferdinando Fiore. Il momento in cui stiamo lavorando è molto particolare e le attività del sistema portuale nei contesti internazionali diventano ancor più importanti,” ha concluso Giampieri.

Condividi

Articoli Correlati

PD: no al porto crocieristico di Fiumicino

Il PD di Civitavecchia ha contribuito all’incontro tenutosi nei giorni scorsi a Fiumicino in merito alla realizzazione di un porto crocieristico nella cittadina laziale; un evento organizzato dal nostro Partito che ha visto la partecipazione

Grasso scrive una lettera ai moderati

Essere moderati oggi è un atto di coerenza verso i principi popolari e liberali su cui è fondato il nostro Paese. In un'epoca in cui sembra prevalere chi urla di più e lancia enunciati vaghi, la moderazione richiede coraggio

Pieno appoggio a Piendibene da DEMOS -Democrazia Solidale

Desideriamo ringraziare tutti i cittadini che ci hanno votato ; abbiamo ottenuto un buon successo che ci incoraggia a proseguire sulla strada del confronto e dell’ascolto. La nostra campagna elettorale non è stata invadente

Galletta appoggerà Piendibene al ballottaggio

In questi giorni seguenti al primo turno di votazioni per le elezioni del nuovo sindaco e relativo consiglio comunale della nostra Civitavecchia sono stata contattata da tantissimi cittadini, molti dei 1810 che hanno creduto nelle nostre visioni e soprattutto nel nostro impegno civico

D’Antò: “anche se la nostra proposta di appartamento non ha avuto finora il riscontro atteso, restiamo convinti della necessità di contrastare questa destra”

Dopo intense discussioni e un sincero tentativo di costruire un fronte comune, contro una destra che riteniamo quanto di più dannoso per la città, la coalizione di centrosinistra non ha ancora deciso (tecnicamente c'è tempo fino a domenica alle 12:00)
spot_imgspot_img

Fruit Logistica, la principale fiera internazionale dell’ortofrutta, si è svolta a Berlino la settimana scorsa in un clima di grande attenzione per il settore primario. I porti italiani si sono presentati all’interno di un padiglione Italia che è stato realizzato unitamente ad Agenzia ICE, al fine di lavorare in sinergia per lo sviluppo del comparto anche al fine di attrarre nuovi investimenti negli scali portuali del Paese. 

La manifestazione rappresenta il fulcro delle relazioni mondiali degli operatori del settore agroalimentare e di tutto l’indotto. Nell’edizione appena finita è stata data particolare attenzione sullo scenario economico da parte del sistema portuale italiano insieme a istituzioni, imprese e stakeholder. 

In un contesto generale di aumento dei costi di produzione, effetti tangibili del cambiamento climatico sulle coltivazioni, si aggiungono le incertezze derivanti dallo scenario mondiale con il protrarsi della guerra in Ucraina, la crisi del canale di Suez che ha un impatto consistente anche sulla movimentazione delle merci del settore ortofrutticolo.

Secondo i dati di Confagricoltura, il comparto dell’ortofrutta fresca, esclusi i trasformati industriali, vale oltre 16 miliardi di euro. L’export di tutto il comparto, comprensivo anche della filiera, nei primi dieci mesi del 2023 ha raggiunto quota 9,4 miliardi di euro (+ 11,5% rispetto all’anno precedente), confermandosi settore essenziali per il Paese. 

Grazie alla presenza dei porti italiani sono stati sottoscritti degliaccordi per garantire dei corridoi privilegiati per il flusso delle merci (import-export), in particolare con l’area del Nord Africa. 

“I porti italiani,” ha dichiarato il Presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri, “hanno un ruolo di primo piano per l’export e import di molti prodotti ortofrutticoli. La conferma del ruolo dei porti per la filiera è data dalle numerose attività svolte nel padiglione del sistema portuale italiano unitamente agli uffici per l’attrazione degli investimenti e l’internazionalizzazione di ICE, e dalle visite istituzionali importanti come la presenza del Ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, Francesco Lollobridiga e il Presidente di ICE, Matteo Zoppas, accompagnati dal Direttore Generale ICE, Lorenzo Galanti e dal Direttore della sede di Berlino di ICE, Ferdinando Fiore. Il momento in cui stiamo lavorando è molto particolare e le attività del sistema portuale nei contesti internazionali diventano ancor più importanti,” ha concluso Giampieri.

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui