22.4 C
Rome
martedì, Luglio 23, 2024
HomeLADISPOLILa Polizia di Stato ha individuato i soggetti responsabili di alcuni furti...

La Polizia di Stato ha individuato i soggetti responsabili di alcuni furti in abitazione avvenuti nel comune di Ladispoli

Date:

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato distaccato di Ladispoli hanno sottoposto a fermo di P.G. un cittadino georgiano di 32 anni, gravemente indiziato dei reati in concorso di furto in abitazione e ricettazione; il soggetto è stato inoltre denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. 

Nei giorni scorsi erano stati segnalati negli uffici del commissariato una serie di furti in abitazione, commessi tutti con il medesimo modus operandi; a quel punto sono scattate immediatamente le indagini. 

Tra gli elementi evidenziati sin da subito dai poliziotti, è stata notata, tramite la scrupolosa visione dei sistemi di videosorveglianza presenti all’interno del comune, in concomitanza delle date e degli orari compatibili con la commissione dei furti, la targa di una Lancia Ypsilon bianca intestata ad una società di noleggio. 

Così è stato predisposto uno specifico servizio finalizzato ad individuare l’autovettura in questione, per risalire poi ai probabili responsabili. 

Dopo alcune ore di ricerche l’auto è stata notata in un parcheggio di un supermercato ed i poliziotti, con discrezione, l’hanno tenuta sotto osservazione. Gli stessi investigatori si sono accorti di alcuni strani movimenti interni all’auto stessa, anche se, apparentemente, sembrava vuota. In realtà, nel bagagliaio si era nascosto l’odierno indagato, un 32enne di origini georgiane il quale, accortosi di essere “osservato”, ha tentato la fuga anche spintonando uno degli agenti. 

Una volta fermato il sospettato sono state svolte alcune perquisizioni durante le quali sono stati rinvenuti degli oggetti provenienti da un recente furto in zona ed una chiave di una porta blindata su cui sono tuttora in corso gli accertamenti. 

Al termine degli atti di rito l’uomo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di furto in abitazione e ricettazione ed è stato accompagnato nel carcere di Civitavecchia a disposizione della Magistratura. La Procura ha poi chiesto ed ottenuto dal Gip del Tribunale di Civitavecchia la convalida del fermo di PG, con applicazione della custodia cautelare in carcere. 

Ad ogni modo l’indagato è da ritenere presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Condividi

Articoli Correlati

D’Antò: “Denuncia dell’Associazione Amici del Mercato comprensibile ma la causa è stata risolta da questa amministrazione”

In merito alla denuncia riportata dagli organi di stampa da parte dell'associazione "Amici del Mercato", l'Amministrazione Comunale desidera fornire alcuni chiarimenti: la denuncia riguarda il ritardo nella sottoscrizione dei contratti relativi ai box affidati tramite una procedura pubblica. Questa situazione è stata portata all'attenzione dell'Amministrazione

Incontro di una Delegazione DEMOS con il Sindaco Marco Piendibene

Ieri una Delegazione del gruppo DEMOS di Civitavecchia accompagnata dal segretario nazionale Paolo Ciani e da Fabio Gui ( Direzione Nazionale ) è stata ricevuta dal Sindaco Marco Piendibene . Durante l’incontro il Sindaco ha ribadito l’importanza del contributo di DEMOS che , attraverso il suo programma

MSC Crociere ha pensato ad escursioni esclusive solo per gli ospiti dell’MSC Yacht Club

MSC Crociere, per la prima volta, ha pensato di offrire agli ospiti dell’MSC Yacht Club una selezione di escursioni esclusive, per impreziosire ancora di più l’esperienza del viaggio

Creati per amare: un campo scuola interdiocesano per esplorare l’affettività come dono di Dio

Si è concluso ieri a Caprarola il campo scuola interdiocesano organizzato dall’Azione Cattolica delle diocesi di Civitavecchia-Tarquinia e di Porto-Santa Rufina. Il tema di quest’anno, «Creati per amare», ha offerto ai ragazzi un’opportunità preziosa per riflettere sull’affettività come dimensione

Santa Severa si rinnova: Al Via un’Ampia Operazione di Pulizia Generale

Al via un’ampia operazione di pulizia generale che interesserà tutta la località. È quanto è stato deciso lunedì mattina durante un importante incontro convocato dal sindaco Pietro Tidei con i responsabili della Santa Marinella Servizi e Lucci della Gesam. Presenti anche l’ingegnere Giuseppe Di Bennardo
spot_imgspot_img

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato distaccato di Ladispoli hanno sottoposto a fermo di P.G. un cittadino georgiano di 32 anni, gravemente indiziato dei reati in concorso di furto in abitazione e ricettazione; il soggetto è stato inoltre denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. 

Nei giorni scorsi erano stati segnalati negli uffici del commissariato una serie di furti in abitazione, commessi tutti con il medesimo modus operandi; a quel punto sono scattate immediatamente le indagini. 

Tra gli elementi evidenziati sin da subito dai poliziotti, è stata notata, tramite la scrupolosa visione dei sistemi di videosorveglianza presenti all’interno del comune, in concomitanza delle date e degli orari compatibili con la commissione dei furti, la targa di una Lancia Ypsilon bianca intestata ad una società di noleggio. 

Così è stato predisposto uno specifico servizio finalizzato ad individuare l’autovettura in questione, per risalire poi ai probabili responsabili. 

Dopo alcune ore di ricerche l’auto è stata notata in un parcheggio di un supermercato ed i poliziotti, con discrezione, l’hanno tenuta sotto osservazione. Gli stessi investigatori si sono accorti di alcuni strani movimenti interni all’auto stessa, anche se, apparentemente, sembrava vuota. In realtà, nel bagagliaio si era nascosto l’odierno indagato, un 32enne di origini georgiane il quale, accortosi di essere “osservato”, ha tentato la fuga anche spintonando uno degli agenti. 

Una volta fermato il sospettato sono state svolte alcune perquisizioni durante le quali sono stati rinvenuti degli oggetti provenienti da un recente furto in zona ed una chiave di una porta blindata su cui sono tuttora in corso gli accertamenti. 

Al termine degli atti di rito l’uomo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di furto in abitazione e ricettazione ed è stato accompagnato nel carcere di Civitavecchia a disposizione della Magistratura. La Procura ha poi chiesto ed ottenuto dal Gip del Tribunale di Civitavecchia la convalida del fermo di PG, con applicazione della custodia cautelare in carcere. 

Ad ogni modo l’indagato è da ritenere presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui