21.1 C
Rome
sabato, Giugno 15, 2024
HomeCIVITAVECCHIALa Polizia di Stato ha tratto in arresto tre persone poiché gravemente indiziate...

La Polizia di Stato ha tratto in arresto tre persone poiché gravemente indiziate del reato di concorso in furto in appartamento aggravato e possesso di arnesi atti allo scasso

Date:

Nel fine settimana gli agenti del Commissariato di Polizia di Civitavecchia hanno tratto in arresto tre persone, un 48enne ed un 34enne italiani residenti a Roma ed un 28enne italiano residente a Foligno ma domiciliato a Roma, con numerosi precedenti di Polizia per reati di natura predatoria, gravemente indiziate del reato di concorso in furto in appartamento aggravato e possesso di arnesi atti allo scasso.

Nel tardo pomeriggio di domenica 17 marzo, i poliziotti, impegnati nei servizi di controllo del territorio, sono intervenuti in una palazzina del centro dove poco prima un inquilino aveva segnalato al NUE 112 la presenza di persone sospette all’interno del palazzo. Immediatamente giunti sul posto i poliziotti contattavano l’uomo che, dopo aver sorpreso i 3 uomini mentre tentavano di forzare la serratura dell’appartamento posto difronte al suo mettendoli in fuga, aveva chiamato il Numero di Emergenza.

L’uomo forniva agli agenti una descrizione dettagliata dei soggetti indicando ai poliziotti la loro direzione di fuga ed il modello e la targa dell’autovettura a bordo della quale si erano frettolosamente allontanati.

Grazie alle indicazioni avute dal condomino gli agenti si sono messi immediatamente sulle tracce del veicolo rintracciandolo a poche centinaia di metri dall’appartamento. Dopo un breve pedinamento e con l’ausilio di un’altra pattuglia gli agenti fermavano il mezzo bloccando i 3 occupanti ed identificandoli per R. D. di 28 anni, V.S. di anni 34 e P.R. di anni 48.

Durante il controllo all’interno del veicolo, un’auto di grossa cilindrata di proprietà di una società di noleggio auto, venivano rinvenuti una forbice da elettricista, una chiave esagonale debitamente modificata a chiave universale per apertura serramenti, un cacciavite artigianalmente modificato a chiave per apertura porte, un paio di guanti da edilizia e due congegni elettrici con interruttore a comando remoto.

In serata giungeva negli Uffici del Commissariato un residente della palazzina che, nel rincasare, si accorgeva di aver subito il furto di alcuni oggetti in oro e di un mazzo di chiavi. L’uomo, dopo aver formalizzato la denuncia, riconosceva, tra gli oggetti rinvenuti dagli agenti all’interno del veicolo, le proprie chiavi che pertanto gli venivano restituite.

Per tali motivi, ultimati gli accertamenti presso gli Uffici di Polizia, i tre sono stati arrestati e dopo la convalida dell’arresto, il G.I.P. del Tribunale di Civitavecchia, ha disposto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Ad ogni modo gli indagati sono da ritenere presunti innocenti, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Condividi

Articoli Correlati

PD: no al porto crocieristico di Fiumicino

Il PD di Civitavecchia ha contribuito all’incontro tenutosi nei giorni scorsi a Fiumicino in merito alla realizzazione di un porto crocieristico nella cittadina laziale; un evento organizzato dal nostro Partito che ha visto la partecipazione

Grasso scrive una lettera ai moderati

Essere moderati oggi è un atto di coerenza verso i principi popolari e liberali su cui è fondato il nostro Paese. In un'epoca in cui sembra prevalere chi urla di più e lancia enunciati vaghi, la moderazione richiede coraggio

Pieno appoggio a Piendibene da DEMOS -Democrazia Solidale

Desideriamo ringraziare tutti i cittadini che ci hanno votato ; abbiamo ottenuto un buon successo che ci incoraggia a proseguire sulla strada del confronto e dell’ascolto. La nostra campagna elettorale non è stata invadente

Galletta appoggerà Piendibene al ballottaggio

In questi giorni seguenti al primo turno di votazioni per le elezioni del nuovo sindaco e relativo consiglio comunale della nostra Civitavecchia sono stata contattata da tantissimi cittadini, molti dei 1810 che hanno creduto nelle nostre visioni e soprattutto nel nostro impegno civico

D’Antò: “anche se la nostra proposta di appartamento non ha avuto finora il riscontro atteso, restiamo convinti della necessità di contrastare questa destra”

Dopo intense discussioni e un sincero tentativo di costruire un fronte comune, contro una destra che riteniamo quanto di più dannoso per la città, la coalizione di centrosinistra non ha ancora deciso (tecnicamente c'è tempo fino a domenica alle 12:00)
spot_imgspot_img

Nel fine settimana gli agenti del Commissariato di Polizia di Civitavecchia hanno tratto in arresto tre persone, un 48enne ed un 34enne italiani residenti a Roma ed un 28enne italiano residente a Foligno ma domiciliato a Roma, con numerosi precedenti di Polizia per reati di natura predatoria, gravemente indiziate del reato di concorso in furto in appartamento aggravato e possesso di arnesi atti allo scasso.

Nel tardo pomeriggio di domenica 17 marzo, i poliziotti, impegnati nei servizi di controllo del territorio, sono intervenuti in una palazzina del centro dove poco prima un inquilino aveva segnalato al NUE 112 la presenza di persone sospette all’interno del palazzo. Immediatamente giunti sul posto i poliziotti contattavano l’uomo che, dopo aver sorpreso i 3 uomini mentre tentavano di forzare la serratura dell’appartamento posto difronte al suo mettendoli in fuga, aveva chiamato il Numero di Emergenza.

L’uomo forniva agli agenti una descrizione dettagliata dei soggetti indicando ai poliziotti la loro direzione di fuga ed il modello e la targa dell’autovettura a bordo della quale si erano frettolosamente allontanati.

Grazie alle indicazioni avute dal condomino gli agenti si sono messi immediatamente sulle tracce del veicolo rintracciandolo a poche centinaia di metri dall’appartamento. Dopo un breve pedinamento e con l’ausilio di un’altra pattuglia gli agenti fermavano il mezzo bloccando i 3 occupanti ed identificandoli per R. D. di 28 anni, V.S. di anni 34 e P.R. di anni 48.

Durante il controllo all’interno del veicolo, un’auto di grossa cilindrata di proprietà di una società di noleggio auto, venivano rinvenuti una forbice da elettricista, una chiave esagonale debitamente modificata a chiave universale per apertura serramenti, un cacciavite artigianalmente modificato a chiave per apertura porte, un paio di guanti da edilizia e due congegni elettrici con interruttore a comando remoto.

In serata giungeva negli Uffici del Commissariato un residente della palazzina che, nel rincasare, si accorgeva di aver subito il furto di alcuni oggetti in oro e di un mazzo di chiavi. L’uomo, dopo aver formalizzato la denuncia, riconosceva, tra gli oggetti rinvenuti dagli agenti all’interno del veicolo, le proprie chiavi che pertanto gli venivano restituite.

Per tali motivi, ultimati gli accertamenti presso gli Uffici di Polizia, i tre sono stati arrestati e dopo la convalida dell’arresto, il G.I.P. del Tribunale di Civitavecchia, ha disposto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Ad ogni modo gli indagati sono da ritenere presunti innocenti, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui