30.4 C
Rome
mercoledì, Giugno 12, 2024
HomeTARQUINIASpettacolo teatrale a Tarquinia, Giornata Internazionale della Donna

Spettacolo teatrale a Tarquinia, Giornata Internazionale della Donna

Date:

Articoli Correlati

Massimiliano Grasso: “Ringrazio i cittadini per questo risultato, da domani si ricomincia a lavorare”

Tutti insieme abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo”. Con grande entusiasmo, al termine dello spoglio del primo turno, Massimiliano Grasso ringrazia i cittadini

Piendibene (centrosinistra): Salute pubblica, welfare e cura dell’ambiente per costruire una città per tutte e tutti

Crediamo che il tema della vivibilità sia centrale e soprattutto in una città come Civitavecchia debba essere oggetto principe del dibattito pubblico e conseguentemente dell'azione amministrativa

Scenari internazionali, performance portuali, analisi dei modelli green e i dati 2023 dei porti italiani

Continua la sinergia tra il mondo della portualità, rappresentato daAssoporti, e quello della ricerca economica rappresentato da SRM(centro studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo), che lanciano unsecondo numero del 2024 

Incedente braccianese claudia

Alle ore 06.15 di questa mattina i Vigili del fuoco di Civitavecchia si sono portati al chilometro 32 della Braccianese Claudia, comune Allumiere per incidente stradale

Ladispoli summer fest 2024

Venerdì 14 giugno 2024 alle ore 17:30 presso Bagni 33, lungomare Regina Elena 33, si terrà la presentazione del Summer Fest 2024 e del cartellone delle manifestazioni estive
spot_imgspot_img

A Tarquinia, la Giornata Internazionale della Donna si festeggia anche a teatro: giovedì 7 marzo alle 21, sul palcoscenico del “Rossella Falk” andrà in scena “ NON UNA DONNA IN PIÙ!”, spettacolo teatrale della Compagnia FAVL di Viterbo, in collaborazione con la Compagnia del Teatro Popolare di Tarquinia.

L’evento, patrocinato dalla Città di Tarquinia, vuole essere un momento di riflessione sul fenomeno della violenza di genere, che è ancora e sempre più brutalmente presente nella nostra società.

Ni una mujer màs’ è lo slogan contro il femminicidio ideato dalla poetessa Susana Chavez, poco prima di morire anche lei per mano di tre uomini, per dire basta allo sterminio delle donne di Juarez, nel Messico, dove dal 1993 in poi centinaia di ragazze sono state sequestrate, violentate, uccise o semplicemente scomparse nel nulla.

E se le donne vittime potessero parlare?

Un’antologia di monologhi sul femminicidio, ispirati al libro “Ferite a morte” di Serena Dandini, che danno voce a chi voce non ce l’ha più. 

Un racconto postumo delle vittime, fatto di monologhi, canzoni o balletti, a volte toccante, a volte ironico, sempre vero. Un racconto che è testimonianza, memoria e denuncia di un fenomeno mondiale al quale la società civile deve porre fine.

Con: Arianna Lucarini, Claudia Forniti, Cristina Olivieri, Eleonora Ricci, Elisa Angelucci, Francesca Belardo, Fosca Speranza, Ilaria Belardo, Loredana Esposito, Noemi Milioni, Rosetta Fusco, Sara Carelli, Sarah Luongo, Serena Veglianti

Regia: Pina Luongo

Direzione organizzativa: Annibale Izzo

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui