31.3 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024
HomeCIVITAVECCHIAGruppo consiliare M5S: “L’assessore Perello boccia la sua stessa maggioranza” 

Gruppo consiliare M5S: “L’assessore Perello boccia la sua stessa maggioranza” 

Date:

Abbiamo letto con stupore l’intervista dell’assessore Perello che ha in pratica bocciato senza mezzi termini l’operato della stessa maggioranza di cui fa parte. Perello, infatti, in tre diversi momenti dell’intervista rilasciata alla stampa, ha dichiarato chiaramente che i lavori allo stadio Fattori erano colpevolmente fermi. Ha affermato che se avesse preferito asfaltare strade anziché costruire impianti sportivi, avrebbe potuto essere sindaco. Inoltre, ha colpevolizzato Enel per non aver completato i lavori previsti dalla convenzione in 8 anni sul Saraudi.

L’assessore Perello sembra aver improvvisamente perso la memoria, dimenticando che per 4 anni ha fatto parte della maggioranza che guida la città e che è stato uno dei più indiscussi sostenitori del Sindaco Tedesco. Ha dimenticato di essere stato consigliere fino a pochi mesi fa, votando favorevolmente i piani triennali delle opere pubbliche, con il diritto e il dovere di esercitare “indirizzo e controllo” sull’operato degli assessori. Non può criticare l’amministrazione, di cui è stato parte, se l’operato è fallimentare da tutti i punti di vista. Andando sui punti: per quanto riguarda lo stallo allo stadio Fattori, Perello non fa altro che confermare quanto affermato a gran voce dall’opposizione nel corso degli anni, anche dai media.

È doveroso sottolineare che tutti questi ritardi costeranno carissimo ai nostri concittadini. Se i lavori fossero iniziati prontamente quando il M5S aveva reperito il finanziamento, i costi dei materiali sarebbero stati indiscutibilmente inferiori rispetto a oggi. Per quanto riguarda il campo da pallamano, oltre a ricordare a Perello che ha votato favorevolmente i piani triennali delle opere pubbliche, l’assessore dimentica che la trasparenza e la lealtà verso i cittadini sono compiti fondamentali di chi amministra. Dopo 4 anni di false promesse, puntualmente disattese dai fatti, non si può reagire con irritazione se i cittadini chiedono semplicemente che venga attuato quanto loro è stato promesso.

Infine, per quanto riguarda il Saraudi, è importante sottolineare che non è Enel ad essere “inadempiente”, ma che l’attuale amministrazione ha interrotto il progetto preparato dalla nostra amministrazione a soli 1 metro dal completamento. Se la maggioranza di cui Perello fa parte avesse portato avanti il progetto da noi presentato, oggi la città avrebbe un parco cittadino, una pista da bocce coperta ed uno skate park omologato per eventi nazionali ed internazionali. Grazie al repentino cambio d’idea, seguito dal solito nulla cosmico al quale siamo abituati, oggi il Saraudi è lo stesso campo di sterpaglie che c’era 5 anni fa e di certo non si può dare la colpa ad Enel se l’amministrazione fa un rimpasto ogni 6 mesi o se ai vuoti proclami non segue mai nulla di concreto. 

 Gruppo consiliare M5S

Condividi

Articoli Correlati

Premio Campiello a Civitavecchia,Unindustria, Dionisi: la cultura traino di crescita per il territorio

In platea saranno presenti oltre 300 invitati, rappresentanti del mondo dell’industria, della cultura e delle istituzioni, oltre a tanti appassionati di letteratura, che hanno voluto partecipare a questo straordinario evento

Italia Viva del Lazio aderisce alla manifestazione contro lo sfruttamento e il caporalato dei lavoratori in agricoltura

Italia Viva del Lazio aderisce e parteciperà alla grande manifestazione di piazza contro lo sfruttamento e il caporalato dei lavoratori in agricoltura, dopo la drammatica vicenda della morte di Satnam Singh, che si terrà oggi alle 17 a Latina in Piazza della Libertà

Forno in fiamme all’interno di una abitazione

I Vigili del Fuoco di Civitavecchia alle 12 sono intervenuti in via Vincenzo Cardarelli, per un incendio di un forno all’interno della cucina di una casa. All’arrivo sul posto fumo molto denso

Massimiliano Grasso: “Via Fontanatetta, luogo simbolo di Civitavecchia, verrà intitolata a San Giovanni Paolo II”

San Giovanni Paolo II è stato il papa della gente. Una personalità speciale a cui Civitavecchia è molto legata, vista anche la recente inaugurazione della statua a lui dedicata in ricordo della visita pastorale compiuta il 19 marzo 1987

25 Giugno: interruzione flusso idrico per lavori acea

Acea Ato2 comunica che, al fine di consentire la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria, volti a migliorare l’efficienza del servizio, martedì 25 giugno 2024 sarà necessario effettuare una sospensione del flusso idrico in alcune zone
spot_imgspot_img

Abbiamo letto con stupore l’intervista dell’assessore Perello che ha in pratica bocciato senza mezzi termini l’operato della stessa maggioranza di cui fa parte. Perello, infatti, in tre diversi momenti dell’intervista rilasciata alla stampa, ha dichiarato chiaramente che i lavori allo stadio Fattori erano colpevolmente fermi. Ha affermato che se avesse preferito asfaltare strade anziché costruire impianti sportivi, avrebbe potuto essere sindaco. Inoltre, ha colpevolizzato Enel per non aver completato i lavori previsti dalla convenzione in 8 anni sul Saraudi.

L’assessore Perello sembra aver improvvisamente perso la memoria, dimenticando che per 4 anni ha fatto parte della maggioranza che guida la città e che è stato uno dei più indiscussi sostenitori del Sindaco Tedesco. Ha dimenticato di essere stato consigliere fino a pochi mesi fa, votando favorevolmente i piani triennali delle opere pubbliche, con il diritto e il dovere di esercitare “indirizzo e controllo” sull’operato degli assessori. Non può criticare l’amministrazione, di cui è stato parte, se l’operato è fallimentare da tutti i punti di vista. Andando sui punti: per quanto riguarda lo stallo allo stadio Fattori, Perello non fa altro che confermare quanto affermato a gran voce dall’opposizione nel corso degli anni, anche dai media.

È doveroso sottolineare che tutti questi ritardi costeranno carissimo ai nostri concittadini. Se i lavori fossero iniziati prontamente quando il M5S aveva reperito il finanziamento, i costi dei materiali sarebbero stati indiscutibilmente inferiori rispetto a oggi. Per quanto riguarda il campo da pallamano, oltre a ricordare a Perello che ha votato favorevolmente i piani triennali delle opere pubbliche, l’assessore dimentica che la trasparenza e la lealtà verso i cittadini sono compiti fondamentali di chi amministra. Dopo 4 anni di false promesse, puntualmente disattese dai fatti, non si può reagire con irritazione se i cittadini chiedono semplicemente che venga attuato quanto loro è stato promesso.

Infine, per quanto riguarda il Saraudi, è importante sottolineare che non è Enel ad essere “inadempiente”, ma che l’attuale amministrazione ha interrotto il progetto preparato dalla nostra amministrazione a soli 1 metro dal completamento. Se la maggioranza di cui Perello fa parte avesse portato avanti il progetto da noi presentato, oggi la città avrebbe un parco cittadino, una pista da bocce coperta ed uno skate park omologato per eventi nazionali ed internazionali. Grazie al repentino cambio d’idea, seguito dal solito nulla cosmico al quale siamo abituati, oggi il Saraudi è lo stesso campo di sterpaglie che c’era 5 anni fa e di certo non si può dare la colpa ad Enel se l’amministrazione fa un rimpasto ogni 6 mesi o se ai vuoti proclami non segue mai nulla di concreto. 

 Gruppo consiliare M5S

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui