22.4 C
Rome
martedì, Luglio 23, 2024
HomeCIVITAVECCHIAPiendibene (centrosinistra): Civitavecchia Inclusiva e Solidale, Un Impegno per Tutti

Piendibene (centrosinistra): Civitavecchia Inclusiva e Solidale, Un Impegno per Tutti

Date:

Uno degli obiettivi che più ho a cuore è quello di rendere Civitavecchia una città più inclusiva, attenta ai bisogni di ciascuno di noi. Per questo quando sarò sindaco mi concentrerò su tre dei temi che più ritengo possano contribuire alla formazione di una società alla portata di tutti. L’associazionismo in primis, che  rappresenta un elemento chiave per promuovere reti di soggetti attivi, favorendo l’inclusione e rendendo protagonisti i cittadini, le associazioni e i gruppi informali la nostra città ha già una rete meravigliosa di persone che si impegnano in tal senso, questa rete sarà ispessita ed ascolta ed avrà un filo diretto con palazzo del Pincio. È necessaria inoltre la costituzione di un Regolamento per l’amministrazione condivisa dei beni comuni materiali e immateriali, oltre all’allestimento di uno sportello per assistenza alla stesura e rendicontazione dei progetti finanziati.

La solidarietà è un altro pilastro fondamentale del mio programma. Non possiamo più concepire una società in cui chi ha bisogno rimane emarginato. Per questo voglio far fronte il più possibile alle esigenze dei più bisognosi, con l’istituzione di un dormitorio pubblico gratuito o a prezzi politici per chi versa in situazioni di gravi difficoltà socio-economiche e di una mensa sociale.

Inoltre, istituiremo un Ambulatorio di Medicina Sociale per gli individui esclusi dall’assistenza sanitaria, perché garantire a tutti il diritto alla salute non è una scelta, ma un dovere. Ultimo ma non ultimo il terzo settore, che costituisce lo zenit attorno al quale ruotano le società moderne. Per questo è fondamentale curarlo nel profondo, con l’istituzione di un Garante per le persone con disabilità, un Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e con l’istituzione di un osservatorio per il controllo delle dipendenze e della salute mentale.

Il supporto deve essere totale, e possiamo farlo istituendo una rete di coordinamento e tutela che non escluda nessuno e che presti attenzione a tutti. Questo impegno non è solo un programma elettorale, ma un percorso concreto e realizzabile, volto a costruire una Civitavecchia che risponda ai bisogni di ogni cittadino, promuovendo una comunità più equa, solidale e inclusiva.

Condividi

Articoli Correlati

D’Antò: “Denuncia dell’Associazione Amici del Mercato comprensibile ma la causa è stata risolta da questa amministrazione”

In merito alla denuncia riportata dagli organi di stampa da parte dell'associazione "Amici del Mercato", l'Amministrazione Comunale desidera fornire alcuni chiarimenti: la denuncia riguarda il ritardo nella sottoscrizione dei contratti relativi ai box affidati tramite una procedura pubblica. Questa situazione è stata portata all'attenzione dell'Amministrazione

Incontro di una Delegazione DEMOS con il Sindaco Marco Piendibene

Ieri una Delegazione del gruppo DEMOS di Civitavecchia accompagnata dal segretario nazionale Paolo Ciani e da Fabio Gui ( Direzione Nazionale ) è stata ricevuta dal Sindaco Marco Piendibene . Durante l’incontro il Sindaco ha ribadito l’importanza del contributo di DEMOS che , attraverso il suo programma

MSC Crociere ha pensato ad escursioni esclusive solo per gli ospiti dell’MSC Yacht Club

MSC Crociere, per la prima volta, ha pensato di offrire agli ospiti dell’MSC Yacht Club una selezione di escursioni esclusive, per impreziosire ancora di più l’esperienza del viaggio

Creati per amare: un campo scuola interdiocesano per esplorare l’affettività come dono di Dio

Si è concluso ieri a Caprarola il campo scuola interdiocesano organizzato dall’Azione Cattolica delle diocesi di Civitavecchia-Tarquinia e di Porto-Santa Rufina. Il tema di quest’anno, «Creati per amare», ha offerto ai ragazzi un’opportunità preziosa per riflettere sull’affettività come dimensione

Santa Severa si rinnova: Al Via un’Ampia Operazione di Pulizia Generale

Al via un’ampia operazione di pulizia generale che interesserà tutta la località. È quanto è stato deciso lunedì mattina durante un importante incontro convocato dal sindaco Pietro Tidei con i responsabili della Santa Marinella Servizi e Lucci della Gesam. Presenti anche l’ingegnere Giuseppe Di Bennardo
spot_imgspot_img

Uno degli obiettivi che più ho a cuore è quello di rendere Civitavecchia una città più inclusiva, attenta ai bisogni di ciascuno di noi. Per questo quando sarò sindaco mi concentrerò su tre dei temi che più ritengo possano contribuire alla formazione di una società alla portata di tutti. L’associazionismo in primis, che  rappresenta un elemento chiave per promuovere reti di soggetti attivi, favorendo l’inclusione e rendendo protagonisti i cittadini, le associazioni e i gruppi informali la nostra città ha già una rete meravigliosa di persone che si impegnano in tal senso, questa rete sarà ispessita ed ascolta ed avrà un filo diretto con palazzo del Pincio. È necessaria inoltre la costituzione di un Regolamento per l’amministrazione condivisa dei beni comuni materiali e immateriali, oltre all’allestimento di uno sportello per assistenza alla stesura e rendicontazione dei progetti finanziati.

La solidarietà è un altro pilastro fondamentale del mio programma. Non possiamo più concepire una società in cui chi ha bisogno rimane emarginato. Per questo voglio far fronte il più possibile alle esigenze dei più bisognosi, con l’istituzione di un dormitorio pubblico gratuito o a prezzi politici per chi versa in situazioni di gravi difficoltà socio-economiche e di una mensa sociale.

Inoltre, istituiremo un Ambulatorio di Medicina Sociale per gli individui esclusi dall’assistenza sanitaria, perché garantire a tutti il diritto alla salute non è una scelta, ma un dovere. Ultimo ma non ultimo il terzo settore, che costituisce lo zenit attorno al quale ruotano le società moderne. Per questo è fondamentale curarlo nel profondo, con l’istituzione di un Garante per le persone con disabilità, un Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e con l’istituzione di un osservatorio per il controllo delle dipendenze e della salute mentale.

Il supporto deve essere totale, e possiamo farlo istituendo una rete di coordinamento e tutela che non escluda nessuno e che presti attenzione a tutti. Questo impegno non è solo un programma elettorale, ma un percorso concreto e realizzabile, volto a costruire una Civitavecchia che risponda ai bisogni di ogni cittadino, promuovendo una comunità più equa, solidale e inclusiva.

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui