31.3 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024
HomeCIVITAVECCHIAMarco Piendibene replica a Cacciapuoti

Marco Piendibene replica a Cacciapuoti

Date:

Fa un po’ sorridere l’immagine di Cacciapuoti nelle vesti di novello Cerbero a difesa del coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Iarlori.

E non può che fare tenerezza a chi ritorna con la mente al giovane e timido consigliere del centro sinistra e per chi lo ha visto transitare nella Lega per approdare poi algruppo misto (tanto per provarle proprio tutte) e infine (ma sarà la fine?) trovare, dopo un travagliato percorso interiore, un porto sicuro in Fratelli d’Italia. Che s’ha da fa’ pe’ campa’

Sarebbe sufficiente, per spazzare via tutte le acrobazie dei nostri zelanti interlocutori, rendere pubblica una foto in mio possesso, che ritrae il dirigente di CSP circondato da suoi camerati che salutano romanamente durante il raduno di Acca Larentia. Non vorrei però così facendo mettere in imbarazzo qualche consigliere di maggioranza che mi ha girato la foto, a conferma del profondo legame e dell’unità di intenti esistente proprio nell’attuale maggioranza.

Tuttavia la domanda che ci poniamo, ridotta all’essenziale, è molto semplice: può il massimo dirigente della municipalizzata del Comune esibire croci celtiche, partecipare a raduni neofascisti (senza alzare il braccio però…), ostentare la sua connotazione e la sua simpatia per quella destra estrema bandita dalla costituzione del nostro Paese, senza costituire una costante turbativa per gli stessi dipendenti e per l’immagine della società di cui è dirigente?

Lasciando ovviamente da parte le considerazioni di ordine politico già sufficientemente svolte su Fratelli d’Italia e sulla sua distanza dai nostalgici del fascismo.

Con un coordinatore così….

Condividi

Articoli Correlati

Premio Campiello a Civitavecchia,Unindustria, Dionisi: la cultura traino di crescita per il territorio

In platea saranno presenti oltre 300 invitati, rappresentanti del mondo dell’industria, della cultura e delle istituzioni, oltre a tanti appassionati di letteratura, che hanno voluto partecipare a questo straordinario evento

Italia Viva del Lazio aderisce alla manifestazione contro lo sfruttamento e il caporalato dei lavoratori in agricoltura

Italia Viva del Lazio aderisce e parteciperà alla grande manifestazione di piazza contro lo sfruttamento e il caporalato dei lavoratori in agricoltura, dopo la drammatica vicenda della morte di Satnam Singh, che si terrà oggi alle 17 a Latina in Piazza della Libertà

Forno in fiamme all’interno di una abitazione

I Vigili del Fuoco di Civitavecchia alle 12 sono intervenuti in via Vincenzo Cardarelli, per un incendio di un forno all’interno della cucina di una casa. All’arrivo sul posto fumo molto denso

Massimiliano Grasso: “Via Fontanatetta, luogo simbolo di Civitavecchia, verrà intitolata a San Giovanni Paolo II”

San Giovanni Paolo II è stato il papa della gente. Una personalità speciale a cui Civitavecchia è molto legata, vista anche la recente inaugurazione della statua a lui dedicata in ricordo della visita pastorale compiuta il 19 marzo 1987

25 Giugno: interruzione flusso idrico per lavori acea

Acea Ato2 comunica che, al fine di consentire la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria, volti a migliorare l’efficienza del servizio, martedì 25 giugno 2024 sarà necessario effettuare una sospensione del flusso idrico in alcune zone
spot_imgspot_img

Fa un po’ sorridere l’immagine di Cacciapuoti nelle vesti di novello Cerbero a difesa del coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Iarlori.

E non può che fare tenerezza a chi ritorna con la mente al giovane e timido consigliere del centro sinistra e per chi lo ha visto transitare nella Lega per approdare poi algruppo misto (tanto per provarle proprio tutte) e infine (ma sarà la fine?) trovare, dopo un travagliato percorso interiore, un porto sicuro in Fratelli d’Italia. Che s’ha da fa’ pe’ campa’

Sarebbe sufficiente, per spazzare via tutte le acrobazie dei nostri zelanti interlocutori, rendere pubblica una foto in mio possesso, che ritrae il dirigente di CSP circondato da suoi camerati che salutano romanamente durante il raduno di Acca Larentia. Non vorrei però così facendo mettere in imbarazzo qualche consigliere di maggioranza che mi ha girato la foto, a conferma del profondo legame e dell’unità di intenti esistente proprio nell’attuale maggioranza.

Tuttavia la domanda che ci poniamo, ridotta all’essenziale, è molto semplice: può il massimo dirigente della municipalizzata del Comune esibire croci celtiche, partecipare a raduni neofascisti (senza alzare il braccio però…), ostentare la sua connotazione e la sua simpatia per quella destra estrema bandita dalla costituzione del nostro Paese, senza costituire una costante turbativa per gli stessi dipendenti e per l’immagine della società di cui è dirigente?

Lasciando ovviamente da parte le considerazioni di ordine politico già sufficientemente svolte su Fratelli d’Italia e sulla sua distanza dai nostalgici del fascismo.

Con un coordinatore così….

Condividi

Iscriviti

- Non perdere mai una notizia con le notifiche

- Ottieni pieno accesso ai nostri contenuti premium

- Naviga gratuitamente da un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente

Ultimi articoli

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui